giovedì 13 dicembre 2012

Come "evitare" la figura di merda del secolo

Autogestione nella mia scuola.
Che per chi non sappia cosa sia (esistono davvero queste persone) è come occupazione, solo che invece di starsene con le mani in mano gli studenti vanno ai collettivi, dei corsi organizzati da altri studenti in cui si suona, si fotografa, si disegna, si guardano film impegnativi, si riparano i banchi rotti, si ridipingono i muri.
Ero al collettivo di musica, nei sotteranei, quando decido di andare a disegnare al quarto piano.
Quindi esco, e dopo pochi metri sento un fischio assordante.
Non era l'allarme anti incendio, solo un fischio (non umano, eh). Un insistente, fastidioso, assordante, fischio.
Io e le persone intorno a me ci giriamo stupiti, cercando di capire cosa sia e da dove provenga, senza riuscirci.
Dopo un minuto buono decido di fregarmene e salgo le scale.
Arrivata al terzo piano dopo qualche minuto (avevo incontrato per le scale delle persone che conoscevo) incrocio l'ex rappresentante di istituto che, incazzatissimo, dopo qualche secondo inizia a chiedere cosa sia il fischio in questione alle persone vicino a lui, esclamando un
- Ma cos'è sto rumore? Non sono impazzito, lo sentite anche voi? Ragazzi, ma siete impazziti?
L'ultima frase l'ha urlata giù dalle scale rivolto a quelli del collettivo musicale, convinto che provenisse da loro. E magari scritto così sembra una cosa tranquilla, ma vi assicuro che era davvero incazzato.
Passo avanti, e vado a salutare degli amici al terzo piano.
Appena arrivata la gente inizia a notare il rumore, cosa strana visto che persisteva ormai da cinque minuti, accorrono bidelle con aria interrogativa e studenti spaesati. Tutti chiedono cosa sia davanti a me stupita, mentre continuo a ripetere che qualunque cosa sia continua da parecchio. Credo che una bidella abbia anche chiamato un tecnico o i pompieri.
Comunque, afferro una mia amica e mi dirigo verso il quarto piano, passando di nuovo davanti all'ex rappresentante di istituto che, incazzatissimo, mi urla:
- Sei tu!
- So io cosa?
- A fare il rumore!
Io in un primo momento lo guardo ridendo, perchè pensavo stesse scherzando.
- Ma come faccio ad essere io, scusa?
- Sei tu!
Poi vedo la sua faccia al limite dell'esplosione, quindi mi giro e mi allontano con la mia amica salendo le scale. Lei due scalini dopo mi guarda sbigottita e con la faccia di uno che ha appena scoperto che alla mattina mangio gattini pucciati nel latte mi fa:
- Ma guarda che sei tu davvero
- Che stai dicendo?
- Fidati, è il tuo cellulare!
- Ma se ce l'ho in mano! Non sta facendo niente!
- Ti giuro, è qualcosa nella tua borsa!
A questo punto eravamo al quarto piano, per fortuna deserto. Infilo una mano nella borsa, ed estraggo un megafono.

Piccola parentesi.
Il rappresentate d'istituto aveva chiesto di portare a scuola casse, microfoni o qualunque dispositivo di amplificazione avessimo, quindi mi sono portata dietro il mini megafono di mio fratello.

Ecco, non ho idea di come sia successo, ma è impazzito, e bloccato con il volume al massimo stava fischiando con tutta la sua forza.
Avrei voluto vedere la mia faccia quando mi sono resa conto in un secondo dell'accaduto. L'urlo di Munch non è nulla in confronto.
Ho afferrato l'amica per un braccio, sono entrata correndo in un aula vuota in cui ho provato a spegnerlo, per poi togliere le pile, mentre lei continuava a chiedermi come avessi fatto a non accorgemene.

Ecco, forse non ho dato un quadro abbastanza chiaro della situazione: quel fischio è durato una decina di minuti, l'ha sentito TUTTA la scuola da tutti i piani, ha fatto incazzare l'ex rappresentante, ha fatto chiamare i pompieri o nonhocapitocosa alle bidelle e fermato tutti i colletivi che si chiedevano cosa fosse.
In ogni caso, ho perso dieci anni di vita.

6 commenti:

  1. Ma che piacevole scoperta che è il tuo blog :D
    E comunque da noi durante l'autogestione non si fa un cazzo e durante l'occupazione facciamo corsi e roba varia v.v

    RispondiElimina
    Risposte
    1. haha maggrazie! Boh da noi sono strani, considera che hanno occupato durante le vacanze di Natale!

      Elimina
  2. ahahahhahaha ma è mogno il cattivone isterico?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non hai una minima idea della paura che mi hai fatto prendere, pensavo che qualcuno avesse trovato il mio blog tramite facebook in qualche modo. Comunque si, e faceva paura. Ora evito il suo sguardo.

      Elimina

Difficilissima procedura per commentare senza essere iscritti:
(Usare solo forbici arrotondate e non provare senza un'adeguato titolo di studio)
1) Scrivi il commento nello spazio sotto
2) Più in basso, spunta l'opzione Nome/URL e scrivi il tuo nome nello spazio apposito
3) Pubblica.
4) Autocompiaciti per la tua bravura

(Se ho fatto degli errori grammaticali siete autorizzati/obbligati a farmelo notare nel modo più brutale possibile)